Roma

Home/Tag: Roma
15 04, 2017

Nostos /4

Di |2017-04-21T17:01:14+02:00Aprile 15th, 2017|Brno, Garuda, La Sezione Aurea, Repubblica Ceca|0 Commenti

Oggi è sabato. Mi sono svegliato a Padova, abbracciato a Liz, in un letto comodissimo e con il diluvio fuori. È cominciato il viaggio pratico, dopo quello mentale.  Ma andiamo con ordine. Come detto nel capitolo precedente, ho realizzato che la moto non sarebbe mai stata pronta il giovedì, e avevo lasciato Michele e Davide bestemmianti mentre sfrullinavano la catena. Delle disquisizioni, conti, botte e risposte si è già detto: 400 euro supplementari, ma almeno la moto sembra andare bene. Solo più tardi sentirò un clangore sull'avantreno, e realizzerò che una delle lampade del cruscotto non funzionano. Non la prenderò benissimo. Ma cerchiamo sempre di andare con ordine. Mia madre è fuori dalla grazia di Dio. Mi chiama duecento volte per dirmi che è tardi, mentre io sto cercando (inutilmente) di far notare a Michele che sì, avrà avuto spese impreviste, ma delle cose che avevo chiesto molte non le ha montate. Che il mio preventivo aveva dei prezzi [...]

12 04, 2017

Nostos /2

Di |2017-04-18T22:39:33+02:00Aprile 12th, 2017|Garuda, La Sezione Aurea, Repubblica Ceca|0 Commenti

Questo ritorno nella mia città natale continua ad essere molto strano. Non ho incontrato nessuno, eccezion fatta per Valerio ed Alessio - entrambi legati dalla passione per le moto - e Davide e Michele, i fratelli che hanno in cura Garuda. Fanno eccezione Moneti e le Cane, con le quali però ho mantenuto un atteggiamento (nei limiti) più distaccato del solito. Scegliendo la moto invece della macchina ho intrapreso un percorso più egoistico, e ho optato per un mezzo a due ruote per massimo due umani, invece che una Multipla, adatta portare sei forme di vita varie. Questa ricerca della solitudine estrema continua a farmi riflettere. Mi danno da pensare le modalità con cui sono arrivato fino a questo punto: un misto di illuminazione, sbroccata, disperazione, incertezza, desiderio di rottura da un perverso circuito fatto di turni, stordimento, onanismo e ricerca cieca. Sta di fatto che oggi è martedì. Garuda è sul tavolo operatorio. L'avantreno è a terra. Le [...]

6 10, 2015

Brutti, sporchi. Cattivi.

Di |2016-11-01T20:16:19+01:00Ottobre 6th, 2015|La Sezione Aurea|0 Commenti

Il giorno della presentazione si avvicina. Vivo il tempo che mi ci separa passando da momenti in cui immagino grande rigore nel condurre un dibattito che andrebbe a confluire - nelle mie più rosee fantasie -  nel campo del sociale e dell'analisi letteraria più alta, ad altri in cui rifletto sulla natura reale di un romanzo come il mio. Alcuni contributi fotografici inviati da amici aiutano a stare coi piedi per terra, e, perché no, anche a cogliere l'essenza più pura, sentita, *aspirata* delle pagine che ho scritto. Al Cosmonauta incontrerò un sacco di amici, e spero di farmene altri. Ma quelli che mi hanno mandato questa foto - geniale - avranno un posto speciale nel mio cuore. E, no, non vi dirò né se ci saranno, né chi essi siano. Ci mancherebbe altro, tzé. Le uniche persone che hanno dato una narrativa completa alla mia copertina vanno salvaguardate, come i Panda.

27 05, 2015

Antichi moniti. Attuali richiami. Progetti futuri.

Di |2016-11-01T20:16:20+01:00Maggio 27th, 2015|il sangue di trilussa, La Sezione Aurea, romanzo|0 Commenti

Eccoci. Dopo la fine di un periodo molto complicato (la discussione della tesi di dottorato; la chiusura de "Il Sangue di Trilussa" e relativa prossima pubblicazione e del periodo di convivenza con Moneti, che si è protratto per anni), ora si apre una nuova fase, che si preannuncia complicata assai. Anzitutto, la promozione del libro, che dovrebbe uscire tra qualche giorno: ci sarà da pianificare, organizzare e portare a compimento una serie di eventi, e sospetto che gran parte del lavoro dovrò gestirmelo in prima persona. Poi, il lavoro su "The Flood of Fire": l'ultimo capitolo della Trilogia di Amitav Ghosh su cui ho centrato la mia tesi di dottorato esce in inglese tra oggi e domani, e Amazon me lo spedirà - se riuscirò a caricare la mia postepay per tempo, dato che una mail mi ha avvisato di controllare il titolo di pagamento del pre-ordine; è evidente che - in Italia - dovrò essere il primo ad occuparmene. [...]

23 05, 2015

I soldi e le persone

Di |2016-11-01T20:16:20+01:00Maggio 23rd, 2015|La Sezione Aurea|0 Commenti

Lo sgombero (con ruspe salviniane) dello ScUp. Ora Casetta Rossa sotto attacco. Le discussioni paracalcistiche, che vertono su una Serie A centrata sulla capacità economica, prima che sul merito, come se non fosse chiaro che svuotare lo sport dal sogno dell'impossibile lo uccide, e con lui il profitto che tanto sta a cuore a Lotito, Galliani & C. Mi pare che questo periodo sia contrassegnato da un attacco molto feroce del Capitalismo a matrice da Pensée Unique a tutte quelle strutture che pongono il benessere umano al loro centro, e che che a farne le spese siano tutti coloro i quali si rifiutano di subordinare una qualsiasi idea di felicità al proprio conto in banca. C'è un bipolarismo (diverso) che sta prendendo piede, che è al moneto l'unico argine al Capitalismo da crescita. Non è un granché, e promette peggio. Parlo dell'ascesa dell'ISIS nell'agone internazionale, intorno a cui è costruita un'informazione strana, sia da chi lo promuove, sia da chi lo osteggia. I primi utilizzano [...]

20 05, 2015

Un calcio al vento

Di |2016-11-01T20:16:20+01:00Maggio 20th, 2015|il sangue di trilussa, La Sezione Aurea, romanzo|0 Commenti

Oggi c'è la finale di Coppa Italia, e io sono qui, a Morlupo, cercando di tirare le somme degli ultimi anni di vita. Ci sono i soldi, che mancano sempre, e si affacciano i rimpianti di chi ha sacrificato la costruzione di una maturità sull'altare di una libertà di pensiero, che ogni giorno che passa assomiglia sempre più ad una catena, e pure corta. C'è l'orizzonte sentimentale, ballerino, scontento, frustrato nelle sue aspirazioni, più che legittime. C'è una solitudine non sempre disperata, ma pericolosa nei suoi aspetti più "addictive". C'è il mio libro, figlio di carta non particolarmente amato, ma di cui vado comunque fiero. La finale, dice. Mi immagino Fabiano Borghese, laziale vero, che si prepara per lo stadio con quattro o cinque amici suoi. Mi immagino Martino Onorato (non quello vero, il *mio* Martino Onorato, che condivide con quello in carne e ossa un discutibile amore per dei colori sbagliati) guardare la partita accucciato su un trespolo, nella [...]

20 05, 2015

Scrittura, Terapia, Editing. In questo ordine. L’autore riflette.

Di |2016-11-01T20:16:20+01:00Maggio 20th, 2015|il sangue di trilussa, romanzo|0 Commenti

Sapete, è il mio primo romanzo che va a pubblicazione. Una storia così lunga è diversa da articoli - accademici, giornalistici o 'creativi' che essi siano. Un romanzo nasce tuo malgrado, vive una sua adolescenza a prescindere dal genitore, si ribella, scappa ed è incoercibile nella sua sete di indipendenza. Se gli chiudi una porta, esce dalla finestra, e bisogna dedicargli molta severità. Allo stesso tempo, però, bisogna stare in campana per fare sì che cresca in modo armonico, che respiri, che tesaurizzi le sue esperienze. Quindi bisogna dosare la severità con una qualche dolcezza, molta comprensione e tantissimo ascolto. Sembra difficile, e alla fine lo è. Però è allo stesso tempo tutto molto naturale: dentro un romanzo c'è molto di chi lo scrive, anche se lui fa di tutto per nasconderlo. Si vergogna, non vuole camminare con te che gli tieni la mano, è grande.  Rileggendolo, tenendoti a distanza di pudicizia, riconosci te stesso, in quel caos di personaggi, situazioni, [...]